Archivi categoria: News

Select a news topic from the list below, then select a news article to read.

Clorofilla a Trento

Il circolo di Trento di Legambiente organizza la quarta edizione della rassegna “Clorofilla a Trento”. Scopriamo perché è un bene impegnarsi per l’ambiente e nel sociale, attraverso i film del Clorofilla Film Festival e non solo. Li vedremo e commenteremo con esperti delle tematiche proposte. Le proiezioni si terrano presso la Sala Auditorium Circoscrizione San Giuseppe Santa Chiara in via Giusti, 35 a Trento. Questo il Programma:

Mercoledì 8/3/2017, ore 20.30
Sono cosa nostra (2015, 50′)
di Simone Aleandri (tema: legalità)

Mercoledì  15/3/2017 ore 20.30
Arte Sella. La città delle idee (2016. 50′)
di Luca Bergamaschi, Katia Bernardi (tema: arte e paesaggio)

Mercoledì  22/3/2017 ore 20.30
Bioresistenze (2015, 45′)
di Guido Turus  (tema: agricoltura)

Mercoledì  29/3/2017 ore 20.30
Don’t flush your freedom (2015, 61′)
di Federica Miglio, Alessandro Turci  (tema: bioarchitettura)

L’ingresso è libero, intervenite numerosi!
Durante le serate sarà possibile effettuare il tesseramento 2017 a Legambiente

Pendolaria 2016: Trento promossa, ma si può fare di più

È stato presentato oggi a Palermo il rapporto Pendolaria 2016 che presenta la situazione in Italia del trasporto pendolare su ferrovia.

Ogni giorno sono quasi 5,5 milioni le persone che prendono i treni per spostarsi per ragioni di lavoro o di studio, di cui 2milioni e 832mila usufruiscono del servizio ferroviario regionale, mentre oltre 2milioni e 655mila prendono le metropolitane, presenti in sole 7 città italiane. Si tratta quindi di un servizio che interessa moltissimi italiani, ma che sconta grandissime disomogeneità, con poche regioni in cui vengono destinate risorse costanti al trasporto locale e molte ove vengono tagliate le risorse e conseguentemente diminuiscono anche i passeggeri.

Continua la lettura di Pendolaria 2016: Trento promossa, ma si può fare di più

Festa a Cadino per la Bandiera Verde

Grande festa Sabato 14 Ottobre per la consegna alla società BioEnergia Trentino della “bandiera verde” conferita per l’ottima gestione dell’impianto di smaltimento della frazione umida. Un premio per l’efficienza e per le notevoli difficoltà che sono state superate sia dal punto di vista tecnico sia dal punto di vista del fare accettare l’impianto alla popolazione, che ora può invece sfruttare quasi gratuitamente il compost generato e non subisce problematiche di odori. E magari presto potrà fare il pieno di biometano prodotto in loco in qualche distributore di carburante…

IMG-20161015-WA0000IMG-20161015-WA0002

Puliamo il mondo 2016: pulizia e sensibilizzazione

Bilancio più che positivo per l’edizione 2016 di Puliamo il Mondo a Trento. Sabato 24 Settembre quattro classi delle scuole medie Bresadola e Bonporti sono state accompagnate da volontari ed insegnanti per un “giro” di pulizia nel centro cittadino e per una piccola lezione sull’importanza della prevenzione e della gestione dei rifiuti.

IMG_20160924_091758952

IMG_20160924_091801575

Nel pomeriggio, con l’iniziativa aperta a soci e cittadini in collaborazione con il Comune di Trento, abbiamo provveduto a una pulizia della roggia di via Kempten, segnalataci dal Consorzio Trentino di Bonifica, che aveva bisogno di una notevole pulizia a causa del malcostume di gettarvi rifiuti di vario tipo. Abbiamo raccolto molti sacchi di rifiuti di vario tipo (Bottiglie, lattine, plastiche varie, pannolini, batterie per auto e molto altro) e restituito l’area un po’ più pulita alla città.

IMG_20160924_170717513

Premiazione Bandiera Verde a Cadino

Sabato 15 Ottobre 2016, i l circolo di Trento di Legambiente consegnerà alla società BioEnergia Trentino la “bandiera verde” attribuita nell’ambito della campagna “Carovana delle Alpi”, per la gestione del Biodigestore di Cadino (Faedo). Si è scelto di premiare questa società in quanto ha dimostrato che anche impianti potenzialmente problematici come questo, se realizzati con tecnologie adeguate e gestiti con attenzione, riescono a contenere e mitigare il problema degli odori. Inoltre sono state apprezzate la disponibilità e la professionalità dimostrate nel ruolo di punto di formazione e divulgazione per quanto attiene alla corretta gestione del ciclo dell’organico. La premiazione si svolgerà presso la sala riunioni del’impianto a Faedo, Zona Industriale, località Cadino. Questo il programma dell’evento

15:00 Consegna Bandiera Verde

15.15 Visita guidata all’impianto

Tutti i soci e gli interessati sono invitati

Puliamo il Mondo 2016

Il circolo di Trento Legambiente, grazie alla collaborazione con il Comune di Trento e con lo sponsor Ecodom, organizza il prossimo Sabato 24 Settembre, una giornata dedicata alla campagna “Puliamo il Mondo” l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, che anche in Italia coinvolgerà migliaia di volontari che nelle giornate del 23,24 e 25 Settembre cercheranno di pulire e ripristinare alcune aree delle nostre città e di sensibilizzare le persone alla cura del bene comune.

Questo è il programma della giornata:

Dalle 9 accompagneremo, insieme agli insegnanti, 4 classi delle scuole medie Bonporti e Bresadola, in un giro del centro città per raccogliere e differenziare rifiuti abbandonati e per ragionare sulla tutela del bene pubblico, anche in funzione del tema di quest’anno che è pulire il mondo dalle barriere”, architettoniche e culturali. Il percorso terminerà presso il parco Santa Chiara.

Alle 14.30, appuntamento per gli adulti, con l’attività in collaborazione con il Comune di Trento: ci troveremo al parcheggio Area Zuffo, vicino alla fermata dei bus, da dove ci muoveremo per raggiungere la roggia di via Kempten (intorno alle 15) ed altre zone da ripulire.

Tutti gli interessati a dare una mano sono invitati e benvenuti.

In mattinata saremo anche presso il Parco del Salè ove si tiene la manifestazione ViviPark, per presentare l’attività di Puliamo il Mondo e presentare altre iniziative.

Clorofilla Film Festival

Anche quest’anno il circolo di Legambiente di Trento organizza una serie di proiezioni di film a tema ambientale con l’intervento di esperti per discutere i temi affrontati. Questo il programma del festival “Clorofilla a Trento” 2015, le cui proiezioni saranno il Mercoledì sera presso la sala Auditorium della Circoscrizione San Giuseppe Santa Chiara, in via Giusti, 35 Trento. Questi i film in programma:

Mercoledì 25/2/2015, ore 20.30 – Energia e cambiamenti climatici
Green generation (2013) di Sergio Malatesta

Mercoledì 4/3/2015, ore 20.30 – Verde e spazi urbani
Capulcu – Voices from Gezi (2014)  di Benedetta Argentieri, Claudio Casazza, Carlo Prevosti, Duccio Servi, Stefano Zoja

Mercoledì 11/3/2015 ore 20.30 – Parchi, montagna
Adda – I confini di un territorio (2013) di Elena Baucke
+ selezione di corti di #montagnambientenergia

Mercoledì 18/3/2015 ore 20.30 – Consumo di suolo
Giace Immobile (2013)  di Riccardo Maggiolo

volantino_clorofilla 2015 –  locandina

Ingresso libero

Durante le serate sarà possibile fare il tesseramento 2015 a Legambiente

Appello per la stazione ferroviaria di Trento

Il circolo di Trento di Legambiente chiede alle aziende e autorità competenti di agire per il rilancio della stazione ferroviaria della nostra città. La stazione, infatti, manca di servizi essenziali, è trascurata e poco accogliente ed anche pericolosa dati gli interminabili lavori in corso ed il degrado. Ci appelliamo anche alle aziende del territorio che potrebbero collaborare per rendere la stazione un accogliente biglietto da visita per i turisti e un luogo funzionale per i pendolari. Testo dell’appello (pdf)

 

Puliamo il Mondo 2014 a Trento

Anche quest’anno si è svolta a Trento la manifestazione Puliamo il Mondo. Sabato 27 Settembre 2014, insieme agli alunni della Scuola Secondaria di Primo Grado Bresadola, abbiamo percorso le vie del centro cittadino e, in un paio d’ore di allegra passeggiata, i ragazzi hanno potuto raccogliere vari sacchi di rifiuti abbandonati, a testimonianza di quanto ci sia da fare ancora per educare i nostri concittadini ad avere maggiore cura della propria città.
Tra l’altro, pur potendone raccogliere soltanto una piccola percentuale di quelli buttati continuamente e maleducatamente a terra, sono stati raccolti ben 1.3 Kg di mozziconi di sigaretta.
 

Daniza, addio. Dilettanti allo sbaraglio hanno provocato la tua assurda morte.

“Tutta la vicenda dell’orsa Daniza si conclude peggio di come è iniziata, con un finale da dilettanti che dimostra l’incapacità della provincia di Trento di gestire una specie importante per la biodiversità presente sull’arco alpino. Fin dall’inizio la provincia ha agito in maniera autonoma, senza coinvolgere le altre istituzioni e soprattutto in maniera non conforme a quanto previsto dal  PACOBACE (Piano d’azione interregionale per la conservazione dell’orso bruno nelle Alpi centro-orientali), mettendo in atto azioni sotto la spinta dell’emotività e non dell’interesse generale e delle reali necessità di tutelare l’orsa Daniza. La morte di questo esemplare di orso bruno, purtroppo, si aggiunge ad una lunga serie di fallimenti e di eventi negativi che hanno riguardato la gestione di questa specie da parte della provincia di Trento, e c’è anche la responsabilità del Ministro dell’Ambiente che non è intervenuto in maniera efficace per impedire questo epilogo. Ci aspettiamo perciò che si faccia piena luce sulla vicenda e che questa serva per un serio cambio di rotta da parte della provincia”, così Vittorio Cogliati Dezza, presidente nazionale di Legambiente, commenta la notizia della morte dell’orsa Daniza, che non è sopravvissuta alla narcosi effettuata nella notte per catturarla. L’orsa a Ferragosto, in presenza dei propri cuccioli, aveva ferito un uomo nei boschi del Trentino.
 

“In tutta questa vicenda – continua Cogliati Dezza – la provincia di Trento è intervenuta al di fuori delle regole e del buon senso. La convivenza tra grandi predatori e attività antropiche non è qualcosa di impossibile, anzi è stata già sperimentata e ha già dato esiti positivi in Italia e in tante zone d’Europa, quello che serve è implementare al più presto azioni di salvaguardia dell’orso bruno alpino, una specie preziosa e simbolica per l’arco alpino, per il Trentino e per il Paese”.