Archivi categoria: Organizzazione

Puliamo il Mondo 2016

Il circolo di Trento Legambiente, grazie alla collaborazione con il Comune di Trento e con lo sponsor Ecodom, organizza il prossimo Sabato 24 Settembre, una giornata dedicata alla campagna “Puliamo il Mondo” l’edizione italiana di Clean up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo, che anche in Italia coinvolgerà migliaia di volontari che nelle giornate del 23,24 e 25 Settembre cercheranno di pulire e ripristinare alcune aree delle nostre città e di sensibilizzare le persone alla cura del bene comune.

Questo è il programma della giornata:

Dalle 9 accompagneremo, insieme agli insegnanti, 4 classi delle scuole medie Bonporti e Bresadola, in un giro del centro città per raccogliere e differenziare rifiuti abbandonati e per ragionare sulla tutela del bene pubblico, anche in funzione del tema di quest’anno che è pulire il mondo dalle barriere”, architettoniche e culturali. Il percorso terminerà presso il parco Santa Chiara.

Alle 14.30, appuntamento per gli adulti, con l’attività in collaborazione con il Comune di Trento: ci troveremo al parcheggio Area Zuffo, vicino alla fermata dei bus, da dove ci muoveremo per raggiungere la roggia di via Kempten (intorno alle 15) ed altre zone da ripulire.

Tutti gli interessati a dare una mano sono invitati e benvenuti.

In mattinata saremo anche presso il Parco del Salè ove si tiene la manifestazione ViviPark, per presentare l’attività di Puliamo il Mondo e presentare altre iniziative.

Treni. Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d’Italia per i pendolari

La Circumvesuviana, la Roma Nettuno, la Padova-Calalzo, la Potenza-Salerno, ma non solo. Legambiente ha elaborato una selezione delle tratte ferroviarie pendolari peggiori d’Italia, tra riduzioni delle corse, lentezza, disservizi e sovraffollamento: una triste classifica presentata oggi dall’associazione ambientalista nell’ambito della sua campagna Pendolaria, dedicata alla mobilità sostenibile e ai diritti di chi ogni giorno si sposta in treno.

La mobilitazione coinvolge tutte le Regioni italiane per chiedere più treni per i pendolari, nuove carrozze e servizi migliori. Perché la vita dei pendolari, purtroppo, non migliora e il futuro si fa sempre più incerto. Anche quest’anno, infatti, a fronte di tagli del servizio e aumenti del prezzo dei biglietti in diverse regioni, i disagi per i fruitori del trasporto pubblico su ferro sono su molte tratte aumentati, complici governo e amministrazioni regionali che non hanno investito in attenzione e risorse per i treni pendolari.

 

Continua la lettura di Treni. Ecco le 10 linee ferroviarie peggiori d’Italia per i pendolari

Escursione a punta Serodoli

Lasciamo incontaminati questi bellissimi luoghi!

Come noto, l’ipotesi di nuove piste da sci incombe su queste zone, dopo che la Comunità di Valle delle Giudicarie, in estate, ha approvato il Documento preliminare di Pianificazione del Territorio, che ne comprende appunto l’ipotesi di realizzazione. Legambiente ha detto no.  Abbiamo attribuito una per nulla gradita Bandiera Nera alla comunità per questa e altre scelte di Piano. A fine settembre siamo andati lassù per mostrarvi quanto belli siano questi luoghi, selvaggi come è giusto che restino.

Abbiamo bisogno di wilderness. Aiutateci a difendere le nostre montagne da speculazioni anacronistiche.

 {besps}serodoli{/besps}. 

Legambiente incontri

Il circolo Legambiente di Trento organizza nella sua sede (via Oss Mazzurana 54, 38100 Trento) una serie di incontri/lezione di approfondimento sulle tematiche dell’ambiente trentino (e non). Gli incontri sono pensati come brevi aggiornamento per ambientalisti attivi, soci di associazioni ambientaliste meno attivi, cittadini curiosi. Saranno incontri molto informali dove il relatore spiega e illustra.

Il prossimo (e primo) appuntamento si terrà mercoledì 14 aprile – alle ore 18.00.
Il relatore sarà  Maddalena Di Tolla Deflorian, Presidente di Legambiente Trento, giornalista e educatrice ambientale, che parlerà di

  • Vigilanza sul territorio: le recenti vicende del nuovo regolamento per Guardie Parco, Custodi Forestali, Guardie Venatorie
  • Il nuovo Piano Faunistico Provinciale

Seguiranno altri appuntamenti, di cui cercheremo di fornire il programma quanto prima. Intervenite numerosi!

Incontro: NUCLEARE IN ITALIA?

Il 1 aprile ore alle 17.30 a Trento, presso l’Aula 2C della Facoltà di Economia (Via Inama 5) Legambiente oragnizza presso la Facoltà di Economia un dibattito sul nucleare in Italia ed invita ovviamente tutti ad intervenire. Parteciperanno al dibattito Antonio Zecca (Dip. Fisica, Università di Trento), Geremia Gios, (Dip. Economia, Università di Trento), Giorgio Zampetti (Comitato Scientifico Legambiente) . Scarica la locandina.

 

Le nostre campagne, la nostra attività

Legambiente Trento si occupa di governo del territorio nelle Alpi, di mobilità, di gestione dei rifiuti, biodiversità e agricoltura, a livello provinciale soprattutto. Fra le nostre vertenze più importanti degli ultimi dieci anni, citiamo:

la battaglia per un Piano provinciale Rifiuti adeguato e contro l’inceneritore di Trento (abbiamo vinto, Piano adeguato, successo della raccolta differenziata, inceneritore non realizzato),

quelle contro progetti vari di infrastrutturazione per lo sci invernale devastanti (come in Val Giumela-Val di Fassa, battaglia in larga parte persa, una pista deviata salvando una stazione di Botrichium simplex, ma collegamento realizzato,

poi quella contro il collegamento fra Pinzolo e Campiglio, altra battaglia persa in larga parte, una sola pista deviata (salvando il biotopo di Pian degli Uccelli)

e infine quella (persa) contro il collegamento fra Folgaria e Altopiano dei Fiorentini.

L’associazione esprime propri rappresentanti nel Comitato faunistico provinciale, nel Comitato tecnico-scientifico della Rete delle Riserve del Monte Bondone, nella Cabina di regia provinciale delle Aree protette, nei Comitati di gestione dei Parchi naturali provinciali.

Porta le proprie osservazioni a vari disegni di legge nelle commissioni legislative del Consiglio provinciale.

Aderisce ad alcune Campagne nazionali, quali Carovana delle Alpi (da luglio a ottobre), Goletta dei Laghi (in luglio); Pendolaria (tutto l’anno) e Puliamo il Mondo (settembre). Vediamole in dettaglio:

carovana alpi logo

Carovana delle Alpi(http://legambiente.eu/campagne/intro/carovanaDelleAlpi.php)

è la campagna di Legambiente, avviata nell’Anno Internazionale della Montagna(2002), che fotografa il sistema alpino, analizzando problemi e opportunità, ma soprattutto con un monitoraggio sulle buone e cattive pratiche nelle politiche della montagna (si tratta del famoso e temuto Dossier Bandiere Verdi e Nere). Nelle varie edizioni abbiamo organizzato trekking nei Parchi e nelle più belle vallate dolomitiche ( Adamello Brenta 2006, – Val S.Nicolò 2005 –Stelvio 2004), conferenze pubbliche sui pesticidi e l’agricoltura nelle Alpi (Malosco, Alta val di Non, 2012) sulle aree protette (Bondone 2008) sulla mobilità alpina (Val di Fassa, 2005), , manifestazioni contro il traffico sui valichi alpini (2005), presentazioni di progetti di sviluppo turistico alla popolazione (Val di Non, 2005), incontri con la popolazione per parlare di parchi fluviali e turismo, Centa San Nicolò, 2008, Dro 2008) e altro ancora.

logo_golettaLa Goletta dei Laghi http://legambiente.eu/campagne/goletta/golettaDeiLaghi.php. Dall’esperienza di Cigno Azzurro, iniziativa che per alcuni anni dal 1990 ha monitorato i principali laghi del nord, è nata Goletta dei Laghi, la campagna di monitoraggio delle acque di balneazione per la tutela e la valorizzazione degli ecosistemi lacustri in Italia. I laghi ai quali ci siamo dedicati (nel 2007 e 2008) sono il Lago di Garda, il lago di Caldonazzo, il Lago di Levico e della Serraia. Abbiamo organizzato due conferenze dibattito pubbliche con gli amministratori, in piena estate a Caldonazzo(2007) e Calceranica (2008) e monitorato le acque, con esplicito appoggio dei bagnanti.

 

pendolaria immaginePendolaria http://legambiente.eu/campagne/intro/pendolaria.php è la campagna di Legambiente per un trasporto ferroviario locale più forte e moderno: viaggiare in treno significa meno automobili sulle strade, meno inquinamento, città più vivibili. Per questo vogliamo un treno per tutti per una mobilità equa e sostenibile. In Trentino abbiamo organizzato monitoraggi dei ritardi dei treni, incontri con i pendolari, e ora messo a disposizione il nostro sito per segnalazioni. Con Pendolaria abbiamo misurato i ritardi dei treni locali e segnalato le disfunzioni alle Ferrovie e alla Provincia.

logo_puliamoPuliamo il Mondo http://www.puliamoilmondo.it/section.php?p=sezione&id=1 è l’edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all’instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di “volontari dell’ambiente”, che organizzano l’iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine. Ogni anno organizziamo con le scuole o con i cittadini giornate di pulizia a Trento o nei piccoli comuni, e momenti di riflessione sulla vita nei quartieri e sui rifiuti.

A partire dal 2006 abbiamo rilanciato la campagna. Abbiamo coinvolto le scuole di Trento e alcuni paesi fino al 2008. Nel 2012 e 2011 abbiamo collaborato con varie Circoscrizioni della città di Trento e con alcune classi scolastiche. Nel 2010 siamo tornati a nord e insieme a noi ancora un gruppo scout. PIM si è svolto a Gardolo, con una festa alla fine e il classico mercatino dell’usato al termine delle operazioni di pulizia.  Nel 2009 abbiamo operato insieme ad un gruppo scout della città di Trento. Abbiamo dedicato le nostre attenzioni in particolare negli anni 2006, 2007, 2008 a Trento Nord, zona della città mal progettata e oggi ancora carica di problemi di vivibilità. Nel 2009 abbiamo scelto invece il quartiere di Piedicastello, come simbolo della possibili rinascita della città. Piedicastello è infatti al centro di un momento di riqualificazione, dopo la chiusura e lo spostamento delle gallerie della tangenziale, oggi divenute parte della Fondazione Museo Storico del Trentino.